Faraoni: "Per me solo gioie in un anno e mezzo a Verona: per continuare a far bene serve lo spirito della scorsa stagione" / VIDEO

04/Settembre/2020 - 13:30



Santa Cristina in Val Gardena (Bz) - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Marco Davide Faraoni, rilasciate durante il quattordicesimo giorno del ritiro di #ValGardena2020 a Hellas Verona Channel.

 

 

"Il mio primo anno e mezzo in gialloblù? Molto intenso e vincente, a partire dalla promozione in Serie A di un anno fa, tanto bella quanto inaspettata. E poi il nono posto della stagione appena conclusa, dove abbiamo stupito tutti grazie al gruppo, allo staff e ai tifosi. Un campionato storico. Il mio rendimento e i miei 5 gol? I gol sono stati la conseguenza della continuità che ho avuto, sia in partita che nella crescita quotidiana in allenamento. L'inizio della preparazione è stato meno impegnativo del solito, essendoci fermati solo un paio di settimane: vogliamo partire subito forte. I nuovi arrivi? Lo 'zoccolo duro' che è rimasto sta facendo inserire al meglio i nuovi arrivati, ai quali dovremo essere bravi noi a far capire da subito che al Verona si fanno le cose per bene ed è sempre richiesto un altissimo livello prestazionale: serviranno le energie di tutti per fare un campionato importante. La nuova Serie A? Sono felice che si parta subito con una "big" come la Roma, che inizierà a farci capire il nostro livello di competitività. Il ritiro? Stiamo puntando sul fattore che ha fatto la differenza l'anno scorso, vale a dire la grande intensità che abbiamo messo in ogni gara. Qui a Santa Cristina sono in camera con Alessandro Berardi, che voglio ringraziare per l'entusiasmo con cui mi aiuta a vivere ogni giornata, regalandomi sempre un sorriso. Il nuovo logo sulle divise? Mi piace molto, e ora cerchiamo di valorizzarlo facendo un grande campionato".

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte hellasverona.it

Seguici anche su instagram